Primo intevento in caso di lesioni agli occhi

Cosa devo fare in caso di ustione?

 

Come primo soccorso, per alleviare il dolore, utilizzi dell'acqua fredda. Attenzione: non metta assolutamente corpi grassi sulla superficie ustionata! Si rivolga subito al medico. L’oculista farà il punto sull'ustione (danno di primo, secondo o terzo grado) e la tratterà.

 

Come devo reagire in caso di schizzo di prodotto chimico?

 

Le ustioni chimiche sono una vera e propria emergenza oculare che richiede immediata assistenza medica. Tuttavia, l'attesa dei soccorsi o dell'assistenza può essere lunga e avere gravi ripercussioni sull'occhio. Di conseguenza, è necessario prestare misure di primo intervento nei momenti immediatamente successivi all'incidente. Proceda immediatamente al lavaggio dell'occhio risciacquandolo abbondantemente con acqua fredda o soluzione fisiologica (per 20-30 minuti). Non esiti a utilizzare la doccia se le sembra più pratico. È importante ricostruire la dinamica dell'incidente per quanto possibile, con particolare attenzione al prodotto che ha colpito l'occhio (portate il flacone al medico). Queste indicazioni si riveleranno utili per un intervento efficace.

 

Perché devo prendere degli antibiotici dopo un'ustione?

 

Perché l'occhio è reso più fragile e le ustioni creano delle porte di accesso all'organismo per i batteri. Gli antibiotici aiutano l'organismo a combattere le infezioni.

 

Qual è il pericolo generato dall'esposizione ai raggi ultravioletti (UV)?

 

Gli UV possono provocare una cheratite (infiammazione della cornea). Il rischio è particolarmente alto in montagna, sulle piste da sci o sui ghiacciai. Se applica la crema solare sul viso quando scia, indossi anche degli occhiali per proteggere gli occhi dall'esposizione al sole. Nel caso fosse necessario, chieda consiglio al suo medico.

 

Cosa devo fare in caso di urto?

 

In caso di urto non grave, può applicare delle garze (o asciugamani freddi) per 24 ore per minimizzare il gonfiore sull'occhio, quindi continuare con degli impacchi caldi. Se la vista è buona è riesce a muovere l'occhio in tutte le direzioni, il danno all'occhio non è preoccupante. Potrà formarsi un “occhio nero” (un semplice livido intorno all'occhio). In caso contrario, richieda immediatamente assistenza medica.

 

Ho un corpo estraneo nell'occhio: come devo comportarmi?

 

Se il corpo estraneo si muove liberamene sull'occhio ed è facilmente accessibile (polvere, granello di sabbia, ciglio, insetto), può essere facilmente rimosso con l'aiuto di un cotton fioc, di una garza o di un semplice angolo di fazzoletto pulito, allargando le palpebre con il pollice e l'indice. Se invece l'oggetto è incastrato o conficcato nell'occhio, o se è invisibile (pezzo di vetro), non bisogna assolutamente cercare di estrarlo. Metta sull'occhio ferito una garza senza premere troppo e tenga ferma la palpebra. Deve evitare di muovere l'occhio. Si rivolga subito al pronto soccorso. Può anche bendare gli occhi senza stringere troppo la benda. L’obiettivo di questo bendaggio è quello di mantenere gli occhi in posizione fissa e con le palpebre chiuse. Non stringa troppo la benda, in quanto potrebbe far penetrare ancora di più l'oggetto. Si faccia accompagnare al pronto soccorso.

 

Come posso evitare gli incidenti?

 

Se pratica un'attività a rischio per gli occhi (fai da te, molatura, utilizzo di prodotti chimici, spray o nebulizzatori...), indossi degli occhiali protettivi. Conservi i prodotti pericolosi fuori dalla portata dei bambini. Se il vostro bambino porta gli occhiali, opti per una montatura in plastica e lenti infrangibili. Non lasci armi o proiettili alla portata o alla vista dei bambini.

 

Quali istruzioni devo rispettare in caso di incidente?

 

Non bisogna mai:

  • Applicare prodotti sull'occhio (salvo l'acqua o la soluzione fisiologica) senza aver prima consultato il medico.
  • Rimuovere un corpo estraneo che si è conficcato nell'occhio
  • Stropicciarsi l'occhio.

Bisogna:

  • Risciacquare l'occhio con abbondante acqua in caso di contatto con un prodotto chimico.
  • Rimuovere il corpo estraneo se è facilmente accessibile e non è conficcato nell'occhio.
  • Al minimo dubbio richiedere assistenza medica, di persona o al telefono.

L’occhio è un organo fragile, e qualsiasi incidente che lo riguardi richiede il pronto intervento. In certi casi, le misure di primo intervento sono sufficienti a risolvere il problema, mentre altri casi devono essere oggetto d'immediata attenzione medica. Prevenire gli incidenti non è sempre sufficiente: per questo è importante conoscere le misure di primo soccorso.

 

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

 

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.

Share by: