Cataratta

Cataratta

Mi è stata diagnosticata una cataratta: che cos'è?

 

La cataratta è l'opacizzazione progressiva del cristallino, una specie di lente situata nell'occhio, dietro l'iride, che permette di mettere a fuoco i raggi luminosi al centro della retina. Normalmente il cristallino è trasparente. La sua perdita di trasparenza, o opacizzazione, impedisce dunque alla luce di attraversarlo correttamente. La vista si deteriora.

 

Qual è l'origine della cataratta?

 

La causa più frequente è l'età. La cataratta colpisce il 10% delle persone sotto i 65 anni, il 30% delle persone tra i 65 e i 75 anni, il 50% delle persone tra i 75 e gli 85 anni e il 70% delle persone oltre gli 85 anni di età. Ma vi sono anche altre ragioni che possono provocare la cataratta.

  • Le cause tossiche (cataratta tossica): l'assunzione di certi farmaci (corticosteroidi a forte dosaggio o in trattamento prolungato), la radioterapia, i raggi ultravioletti, il fumo.
  • I traumi: un incidente può danneggiare il cristallino.
  • Le malattie croniche: un eczema generalizzato o un diabete mal compensato possono scatenare questa malattia.

Certe forme di cataratta infine possono esistere dalla nascita e/o essere la conseguenza di malattie contratte dalla madre durante la gravidanza (rosolia, toxoplasmosi...).

 

Quali sono i segni della cataratta?

 

La cataratta è accompagnata da sintomi visivi abbastanza caratteristici:

  • Una vista offuscata, soprattutto da lontano.
  • Una percezione attenuata dei colori e dei contrasti.
  • Una vista doppia.
  • Un fastidio alla luce (fotofobia), in presenza di luci molto vive come i fari delle auto.

 

In generale, la cataratta è accompagnata da un abbassamento dell'acuità visiva, ossia della precisione della vista, anche se si cambiano gli occhiali. Ciò può avere delle conseguenze dirette sulle attività quotidiane. Nello stadio molto avanzato, la pupilla diventa grigiastra o biancastra.

 

La mia cataratta è dovuta all'età?

 

Nella maggior parte dei casi la cataratta colpisce gli anziani. Il normale processo d'invecchiamento comporta l'indurimento e l'opacizzazione del cristallino. La cataratta legata all'età colpisce generalmente due entrambi gli occhi, spesso danneggiando un occhio più dell'altro. Tuttavia, è possibile che la cataratta si manifesti già dai 40 o 50 anni.

 

Quale trattamento mi è offerto?

 

Il trattamento è affidato esclusivamente alla chirurgia. I colliri non hanno una capacità dimostrata di diminuire o frenare l'avanzamento della cataratta. Un intervento chirurgico permette di sostituire il cristallino opacizzato.

Certe misure preventive possono aiutare a ritardare lo sviluppo della cataratta. Per esempio, si consiglia di proteggere gli occhi dal sole, di smettere di fumare e, per i diabetici, di controllare la glicemia.

 

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.

Share by: