DOTT.SELIS
GIOVANNI

  • Inserisci immagine

    Inserisci immagine

  • Inserisci immagine

    Inserisci immagine

Difetti visivi

I principali difetti visivi che colpiscono quasi il 50% della popolazione italiana sono: Miopia, Ipermetropia, Astigmatismo, Presbiopia ed, in misura minore, Daltonismo.

Miopia

MIOPIA

La miopia è il difetto di refrazione più comune in Italia, colpisce infatti il 25% della popolazione e si caratterizza per la visione sfocata da lontano, lasciando tuttavia intatta la capacità visiva da vicino.

 

Nell'occhio normale (emmetrope) i raggi luminosi che provengono dagli oggetti distanti vengono correttamente messi a fuoco sulla retina, nell'occhio miope, invece, questi stessi raggi cadono davanti alla retina e poi divergono formando un'immagine sfocata.

 

In base all'entità del difetto la miopia può essere distinta in:

  • lieve (fino a 3 diottrie)
  • media(da 3 a 6 diottrie)
  • elevata (oltre le 6 diottrie)

 

Le cause della miopia principalmente sono tre:

  • Il bulbo oculare più allungato del normale
  • Una curvatura della cornea o del cristallino più accentuata del normale
  • Un superiore potere refrattivo del cristallino

 

 

Ipermetropia

IPERMETROPIA

L'ipermetropia, particolarmente nei casi più lievi con minori diottrie, non presenta sintomi venendo infatti compensata naturalmente dal soggetto ipermetrope.
Nei casi più marcati invece si notano dei disturbi nella messa a fuoco di oggetti posti sia in lontananza che nelle vicinanze del soggetto richiedendo quindi l'uso di occhiali o lenti a contatto.

 

La causa di questo disturbo di refrazione è dovuta ad un bulbo oculare eccessivamente corto che comporta la caduta del fuoco dei raggi luminosi al di là della retina.

 

Astigmatismo

ASTIGMATISMO

L'astigmatismo è un disturbo della vista che si presenta attraverso una minore nitidezza visiva, con sdoppiamento delle immagini, causata da una deformazione nella cornea (astigmatismo corneale) o ad un'alterazione delle strutture interne del bulbo (astigmatismo interno o lenticolare).


L'astigmatismo inoltre può essere suddiviso in:

  • Astigmatismo semplice: quando si verifica solo questo difetto visivo
  • Astigmatismo composto: quando affiancato ad un altro difetto refrattivo come miopia (astigmatismo miopico composto) o ipermetropia (astigmatismo ipermetropico composto)
  • astigmatismo misto in cui una linea focale è miope e l'altra ipermetrope (un fuoco è davanti alla retina mentre l’altro cade dietro).

 

 

 

Presbiopia

PRESBIOPIA qui

La presbiopia è un disturbo della vista fisiologico dopo i quarant anni e si caratterizza per la graduale, progressiva ed irreversibile perdita della capacità di mettere a fuoco da vicino.

La motivazione è che con il progredire dell'età il cristallino perde progressivamente di elasticità e con ciò la capacità di mettere correttamente a fuoco gli oggetti alle differenti distanze.

Questo comporta un appannamento della vista ed un senso di stanchezza oculare, soprattutto per attività come la lettura, che vengono svolte a distanza ridotta


In presenza di altri difetti visivi la presbiopia può presentarsi precocemente (in caso di ipermetropia) o presentarsi più tardi o non presentarsi affatto (in caso di miopia)

 

 

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.